Eventi, fotogiornalismo

IL FOTOGIORNALISMO – Una storia della fotografia tra conflitti e approfondimenti sociali

Una storia della fotografia tra conflitti e approfondimenti sociali

Quanto è connaturato il fotogiornalismo alla storia della fotografia? Quali sono le origini del photo reportage? Come si è evoluto nel tempo il linguaggio fotografico del reportage sociale e di quello esperito nei teatri bellici? Quale meccanismo psicologico ci spinge a fotografare piccole e grandi tragedie? A queste ed a tante altre domande cercheremo di rispondere attraverso un viaggio tra evoluzione tecnologica, immagini, industria editoriale e grandi fotografi, perché ancora oggi fotografare è un atto di conoscenza nei confronti della realtà che ci circonda o, per dirla con le parole di Ferdinando Scianna, è «il tentativo di dare un senso, anche etico, al mondo».

Giovedi 17 dicembre ore 21 sulla piattaforma Teams, la serata è aperta a tutti. (per chi non è già iscritto al nostro team, potrà trovare il link per accedere come ospite nella pagina fb di “circolo fotografico jesino massimo ferretti” 30 minuti prima dell’inizio della serata).

Per assistere alla serata è possibile accedere a teams tramite il seguente link:

https://teams.microsoft.com/l/meetup-join/19:1f3c887349a041a6a87cac48db8d7c61@thread.tacv2/1608233297137?context=%7B%22Tid%22:%227620a8a0-2a85-4532-a019-d8f52af7ff84%22,%22Oid%22:%22f4bf0efb-17f3-4602-87fe-0fa4f65c009b%22%7D

 


Claudio Colotti

Giornalista e Fotografo

Vive a Pollenza in provincia di Macerata, classe 1980. Giornalista pubblicista dal 2009 ha raccontato le Marche come cronista dapprima sul settimanale locale “Nuovo Chienti e Potenza” e poi su una delle prime Web Tv sorte nella regione: “CentroItalia Tv“. Successivamente è approdato come redattore a “Tv Centro Marche”, la principale emittente privata regionale presso la quale ha lavorato per 5 anni. Da sempre appassionato di fotografia intesa come testimonianza, ha affiancato l’attività giornalistica a quella di fotogiornalista freelance e street photographer. Un impegno che lo ha portato a documentare le tante contraddizioni che investono le principali città italiane ed europee nel tempo della crisi. Predilige lavori di ricerca di medio e lungo periodo. “MAI+ Il sisma nel centro Italia tra volti e macerie” è il suo primo libro pubblicato con l’Associazione MarcheBestWay. Nel 2018 ha dato alle stampe “MicroPolis, la città di provincia la tempo del Melting Pot” uno studio fotografico sul mutamento sociale che negli ultimi anni ha investito le piccole città italiane.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *